Senza categoria

Da Baida a Palermo

Il complesso monumentale di Baida racchiude tante bellezze artistiche che ritroviamo in città. Il centro storico di Palermo infatti è ricchissimo di chiese e monumenti di grande importanza a partire dall’imponente cattedrale realizzata per opera dello stesso arcivescovo Gualtiero Offamilio che volle la costruzione del Convento di Baida. Il cuore della città è diviso nei QUATTRO CANTI in corrispondenza dei quattro quartieri dove si trovano i 3 mercati storici: il Capo, la Vucciria e Ballarò. All’interno del centro storico è possibile visitare un’infinità di bellissime chiese, monumenti e musei tra cui: la Cappella Palatina, di scuola arabo-normanna, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti, la chiesa della Martorana e San Cataldo, Porta Nuova, la chiesa di S. Salvatore, il Palazzo Pretorio, la barocca chiesa di San Giuseppe dei Teatini, Santa Teresa alla Kalsa, piazza Marina, la chiesa della Magione e la sua splendida piazza, la chiesa di San Fanscesco e, ancora, palazzo Abatellis, sede della Galleria d’arte Regionale che ospita grandi opere di Antonello da Messina e Il Trionfo della morte. Da non perdere la visita al teatro Massimo di Palermo, eccellente esempio di art nouveau.

Nei dintorni del centro storico, si trova il bellissimo castello della Zisa, d’ispirazione Nord-Africana, eretto dai Normanni, come residenza estiva.

In fine, Il convento di Baida fa da trait d’union tra la città e il complesso monumentale di Monreale, a pochissima distanza dal convento. Magnifico il Duomo e il chiostro che ha molte similitudini con quello di Baida.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *